puzzle

L’ obiettivo è costantemente rivolto alla ricerca di società biotech in grado di divenire futuri leader del settore biofarmaceutico. La politica di investimento, caratterizzata da interventi mirati ad elevato valore aggiunto, si concentra sul processo di stock picking ed analisi fondamentale per creare il portafoglio ottimale. La nostra strategia si basa su diversi principi:

1) Conoscenza del mercato.

E’ ormai opinione comune che la biotecnologia sia una delle migliori opportunità d’investimento del prossimo millennio, ma se si vuole investire nel settore è necessaria una profonda conoscenza delle aziende, del management e dei prodotti. Dal 1995 i nostri analisti hanno permesso ai clienti di J. Lamarck di inserire nel loro portafoglio aziende con reali prospettive di crescita, evitando idee o progetti sbagliati che a prima vista sarebbero potuti sembrare attraenti.

 

2) “Buy and Hold”!

Ottimo consiglio, ma chi lo fa realmente? Milioni di persone seguono sistemi che tentano di fare il “timing” del mercato cercando di entrare quando i prezzi stanno salendo e di uscire prima che questi scendano. Qualcuno ha anche inventato un suo “sistema”, altri ancora seguono una newsletter o i consigli di qualche guru dell’investimento, che riportano le predizioni come “prova” del successo. Dei consigli sbagliati non si sente mai parlare! A nostro parere invece la regola principale per investire con successo è di prendere una decisione strategica e non abbandonarla. Ovviamente qualche “aggiustamento” del portafoglio si deve fare, soprattutto se un titolo ha registrato un buon rialzo. Ma non bisogna cercare di individuare il momento giusto per entrare o uscire dal mercato! Un’enorme quantità di dati statistici ha rivelato che questo tipo di strategia non può battere la strategia di “buy and hold”. Nel lungo termine la continuità dell’investimento in un settore strategico è senza dubbio la vincente.

 

3) La selezione.

La selezione o lo “stock picking” delle aziende è una componente molto importante nell’investimento in biotecnologia. I nostri analisti individuano aziende che presentano buoni fondamentali e che mantengono coerenza con i criteri stabiliti dalla politica della società. In particolare:
i) poniamo l’attenzione su aziende con alti tassi di crescita, con un’ampia piattaforma tecnologica, aziende che sono o possono diventare market leader del settore.
ii) Selezioniamo aziende con un management team forte e molto esperto, in grado di garantire una cultura aziendale, che promuova la cooperazione e la partecipazione al successo finale.
iii) scegliamo esclusivamente titoli regolarmente quotati sulle principali borse internazionali; il cliente può verificare in qualsiasi momento il valore del suo portafoglio, controllando i prezzi delle azioni direttamente sul web o sui principali quotidiani.
iv) prendiamo in considerazione aziende che presentano ampie alleanze e relazioni strategiche, oltre ovviamente, ad eccellenti contatti col mondo accademico, in grado di garantire loro l’accesso a particolari scoperte scientifiche.

Questo approccio garantirà una minor volatilità del portafoglio offrendo al contempo maggiori possibilità di generare performance positive per i nostri clienti.