Business at workSicurezza e professionalità: la combinazione vincente!

J. Lamarck, grazie alla pluriennale esperienza ed alla esclusiva specializzazione del suo team di analisti, fornisce un servizio incentrato su un elevato livello di specializzazione nel settore delle biotecnologie farmaceutiche, settore di nicchia con enormi potenzialità paragonabili, se non addirittura superiori a quelle che potevano offrire negli anni 90 le aziende high-tech.

Consulenza a investitori privati

J. Lamarck assiste l’investitore privato nella costruzione e monitoraggio del portafoglio dedicato al settore biotech. Sin dall’inizio ci siamo proposti di interpretare in modo nuovo la necessità di investire del cliente, ponendo molta attenzione non soltanto sul risultato meramente finanziario ma anche sugli aspetti secondari dell’investimento. Diamo dunque indicazioni riguardo alle logiche che sottendono una determinata raccomandazione di investimento consci del fatto che il cliente ha la necessità ed il diritto di capire con esattezza cosa gli viene proposto.

Vista la natura dell’investimento in biotecnologia, crediamo sia estremamente importante lavorare con operatori specializzati al fine di definire la migliore strategia di portafoglio. Uno specialista fa meglio il suo lavoro! Il servizio prevede la prestazione della “consulenza finanziaria senza detenere, neanche in via temporanea, somme di denaro o strumenti finanziari di pertinenza dei clienti, ai sensi dell’art. 18-ter del Decreto Legislativo 24 febbraio 1998, n. 58. In altre parole, le somme investite rimangono nella banca del cliente, garantendo assoluta tranquillità e sicurezza.

Consulenza a investitori Istituzionali

J. Lamarck mette a disposizione la propria competenza ventennale nel settore delle biotecnologie anche a istituti bancari, SIM, SGR, fondi comuni e previdenziali che decidono di investire nel settore trainante dell’economia moderna. Dal 2011 la società è advisor di Selectra Investments Sicav – J. Lamarck Biotech (www.lamarcksicav.eu), comparto di Sicav armonizzato ed autorizzato al collocamento in Italia nel febbraio 2011.